Nora Joyce

Nora Joyce

Nora Barnacle nacque il 25 marzo 1885 a Galway (Irlanda). Incontrò James Joyce per la prima volta quando lavorava come cameriera al Finn’s Hotel di Dublino, il 16 giugno del 1904. Nell’ottobre dello stesso anno decise di lasciare l’Irlanda assieme a lui e la coppia rimase indissolubile fino alla morte di Joyce avvenuta quasi quarant’anni più tardi.

Nora Joyce

Nora Joyce

Nel luglio del 1905, nacque il loro primo figlio Giorgio, seguito da Lucia nel luglio 1907. Nell’agosto del 1908 Nora, incinta per la terza volta, ebbe un aborto spontaneo; non avrebbe avuto altri figli. Durante questo periodo erano frequenti i contrasti con Joyce e il fratello di lui Stanislaus, tanto che lei minacciò spesso di lasciare lo scrittore.
Nora contribuì saltuariamente al bilancio familiare lavorando come stiratrice e lavandaia, benché per la maggior parte del tempo rimanesse in casa occupandosi esclusivamente di questa e della famiglia. Nel 1912 portò con sé a Galway Lucia per farle conoscere i parenti. Tra il 1912-13 pare sia stata corteggiata da Roberto Prezioso. Dopo il trasferimento a Zurigo, la sua relazione con un Joyce sempre più totalmente assorbito dalla stesura dell’ Ulysses, conobbe dei momenti di crisi. Durante gli anni trenta, inoltre, la donna si allontanò sempre più dalla figlia Lucia, facendo pressione sul marito affinché decidesse di internarla in un istituto per disturbi mentali (dopo la morte di Joyce nel 1941, Nora non rivide mai più la figlia). Conviventi per la gran parte della loro vita comune, Nora e James si sposarono soltanto nel 1931, a Londra. Nora Barnacle Joyce morì a Zurigo il 10 aprile 1951.