Gennaio

10 – James Joyce compila il modulo del censimento del 1910: ne emerge che i Joyce vivono in un appartamento di 4 stanze, uno studiolo e una stanzetta per la domestica, Maria Kirn, e pagano annualmente 1.120 corone d’affitto; James Joyce dichiara di essere sposato con Nora, ma «senza religione» e afferma che l’italiano è la lingua d’uso (“Umgangsprache”) dei suoi bambini; la sorella Eileen, secondo il documento, non viveva nell’appartamento (è possibile che abitasse con il fratello Stanislaus)
12 – James Joyce afferma che sta per lasciare Trieste, forse a causa di una discussione dal contenuto poco chiaro con Stanislaus che avrebbe riguardato tale Miss O’Brien e Francini Bruni (che James Joyce definisce «il Cristografo di via dell’Olmo»)
22 – James Joyce apprende che la pubblicazione di Dubliners è stata rimandata “sine die”

- Eileen Joyce

Febbraio

Getta nel fuoco il manoscritto del Portrait; il manoscritto viene salvato dalla sorella Eileen

Giugno

tardo – Mabel Joyce, un’altra delle sorelle di James Joyce, muore di febbre tifoide all’età di 17 anni; James Joyce and Stanislaus spediscono dei soldi e pagano per una corona di fiori

Luglio

– la sorella Eva fa ritorno a Dublino
tardo – James Joyce spedisce una copia di Ivy Day in the Committee Room, uno dei racconti di Dubliners a Giorgio V, re d’InghilterraBuckingham Palace

Agosto

- Re Giorgio V

11 – Buckingham Palace rimanda indietro la lettera e l’allegato di James Joyce senza alcun commento
17 – scrive una lettera aperta alla stampa irlandese sui Dubliners
metà – il figlio Giorgio e la sorella Eileen partono per una vacanza nella fattoria della famiglia di Maria Kirn, la domestica dei Joyce
30 – James Joyce scrive a Maria Kirn, rimproverandola di non essere tornata a casa prima con Giorgio; Eileen va a lavorare per la famiglia Seravallo a San Daniele del La scuola di via PariniFriuli

Settembre

2 – la lettera aperta di James Joyce su Dubliners viene pubblicata nel “Sinn Fein”
16 – Giorgio comincia a frequentare la Scuola di via Parini in cui, quanto alla religione, viene registrato come “senza confessione”; ci resterà per quattro anni

Novembre

– James Joyce fa domanda per insegnare presso l’Istituto Tecnico di Como

Dicembre

23 – spedisce al musicista Geoffrey Palmer una cartolina raffigurante Antonio Smareglia, compositore triestino vicino di casa di James Joyce