Febbraio

– Teatro Fenice
1 – rappresentazione di Hedda Gabler di Ibsen al Teatro Fenice
8 – James Joyce riceve una lettera di Svevo contenente i suoi commenti sui primi tre capitoli del Portrait datigli in lettura

Primavera
completa, sempre in collaborazione con Vidacovich, la traduzione di Riders to the Sea di Synge

Marzo

24 – l’articolo di James Joyce intitolato Oscar Wilde: il poeta di Salomé appare ne “Il Piccolo della Sera” in concomitanza con la prima cittadine della Salomé di Strauss con Gemma Bellincioni

-Gemma Bellincioni

Aprile

- manda Dubliners a Maunsel; secondo la biografia di Ellmann, comincia a raccogliere materiale per Ulysses
21 – i Fratelli Treves editori rifiutano l’offerta di James Joyce di tradurre Picture of Dorian Gray di Wilde
25 – trasloca da via Scussa, 8

Maggio

- Legge la traduzione di Riders to the sea di Alfredo Sainati della Grand Guignol Theatre Company

Giugno

19 – gli viene concesso il permesso concesso per la traduzione di The Soul of Man under Socialism di Wilde

Luglio

3 – James Joyce canta nel quintetto di Die Meistersinger von Nürnberg di Wagner al concerto di fine anno del Conservatorio di Musica di Trieste, concerto recensito da “Il Piccolo” e da “L’Indipendente”
26 – parte da Trieste per l’Irlanda con il figlio Giorgio
29 – arrivano in Irlanda

Agosto

6 – in una lettera James Joyce accusa Nora di averlo tradito con Vincent Cosgrave
7 – seconda lettera di James Joyce a Nora: «Giorgio è mio figlio?»
8 – James Joyce visita Byrne al n. 7 di Eccles St., che lo rassicura sul conto di Nora
10 – pensa di far domanda per l’incarico di esaminatore per l’Intermediate Board e per la cattedra di italiano alla National University; chiede a Stanislaus di procurargli referenze e attestazioni di stima a Trieste
16 – James Joyce chiede i diritti sulla traduzione di Riders to the Sea di Synge; viene a sapere che non sarà istituita nessuna cattedra di Italiano, ma che ci saranno soltanto delle lezioni di lettorato alla scuola pomeridiana
19 – James Joyce firma un contratto con Maunsel per Dubliners; cerca di riconciliarsi con Nora; vuole scrivere un articolo su The Shewing-up of Bianco Posnet di Shaw
20 – Caruso canta a Dublino, James Joyce non riesce ad intervistarlo
25 – l’ Abbey Theatre rappresenta The Shewing-up of Blanco Posnet; James Joyce invia un articolo a Stanislaus a Trieste
26 – James Joyce fa tappa a Galway; visita i parenti di Nora
28 – ritorna a Dublino

Settembre

2 – James Joyce a Nora: «sono in un miserevole stato di confusione e debolezza a causa di quello che ti ho detto»
5 – L’articolo di James Joyce La Battaglia fra Bernard Shaw e la censura appare su “Il Piccolo della Sera”; James Joyce a Nora: «O che io possa nascondermi nel tuo seno come un bambino nato dalla tua carne e dal tuo sangue, esser nutrito dal tuo sangue dormire nella calda oscurità nascosta del tuo corpo»
8 – Thomas Kettle sposa Mary Sheehy (la donna celata dallo pseudonimo di Emma Clery in Stephen Hero); James Joyce a Nora: «Una breve pazzia o il paradiso. So che ho perso la ragione per il tempo passato. Quanto fredda eri all’inizio, Nora, ti ricordi?»
9 – lascia Dublino con il figlio Giorgio e la sorella EvaCinema Mondial
13 – rientro a Trieste

Ottobre

– James Joyce si entusiasma per il progetto di aprire un cinema a Dublino, città – constata – in cui non ce n’è nemmeno uno, nonostante abbia un numero di abitanti simile a Trieste, in cui ne funzionavano diversi
16 – firma con Vidacovich, e tali Machnich, Caris e Rebez, un contratto per l’apertura del cinema Volta di Dublino; assiste a Madama Butterfly assieme a Nora
Pubblicità dei cinema18 – lascia nuovamente Trieste per Dublino
21 – arriva a Dublino
28 – scrive: «sto piuttosto male con la sciatica alle gambe»

Novembre

- La bottega di Ignazio Steiner

– nuovo progetto imprenditoriale di James Joyce che cerca di coinvolgere il commerciante Ignazio Steiner nell’importazione dall’Irlanda di tessuto tweed
1 – James Joyce a Nora «È molto bello da parte tua indagare su quei miei dannati affari sporchi»
3 – James Joyce progetta di mandare Ignazio Steiner a valutare i tweed irlandesi
17 – James Joyce accenna in una lettera ad Amalia Popper come allieva e afferma di aver scritto una lettera di 10 pagine a Sordina
18 – James Joyce risponde alla minaccia di Nora di lasciarlo: «Io sono assolutamente spregevole alla tua vista»
27 – James Joyce si reca a Belfast

Dicembre

2 – prima delle cosidette “lettere sporche”; il cambiamento di registro è inaugurato, probabilmente, da Nora in una lettera del primo dicembre (oggi distrutta o perdurta), in cui sembra ella si dicesse “smaniosa di esser scopata” dal compagno
3 – James Joyce : «e ora la notte, la colpevole notte segreta è ancora scesa sul mondo…anche se conoscessi che anche tu hai peccato…»
7 – nuova lettera provocatoria di Nora
9 – James Joyce a Nora: «le due parti del tuo corpo che fanno le cose sporche mi sono le più amabili»
ca. 13 – James Joyce a Nora: «… rivolgersi alle altre? Tu puoi darmi tutto e più di quello che le altre possono darmi» (a ogni modo sembra che l’inizio della lettera sia stato deliberatamente eliminato)
20 – il Cinema Volta apre i battenti a Dublino
22 – James Joyce manda a Nora una copia speciale di Chamber Music come dono di Natale
23 – James Joyce a Nora: «Perché sono destinato a guardare così tante volte alla mia vita con gli occhi colmi di rimpianto di Trieste?»; a Stanislaus: «Sembra che i reumatismi vadano meglio»
24 – a Nora: «Come mai che non riesco a sedurti con le mie stupende capacità così come riesco a fare con l’altra gente?»