Gennaio

1 – viene messa in scena la Città Morta di D’Annunzio al Politeama Ciscutti di Pola
13 – si trasferisce in via Medolino 7, al I piano e lavora al capitolo XVI del Portrait
17 – al Politeama Ciscutti parla il sociologo italiano Enrico Ferri
19 – manda a Stanislaus il racconto Hallow Eve di Dubliners (seguito a breve distanza da Clay)

Febbraio

-Isola di brioni – rovine romane

2 – nel giorno del suo compleanno visita l’isola di Brioni con Nora e alcuni suoi colleghi della Berlitz School
7 – lavora al capitolo XVII del Portrait; indossa occhiali a pince-nez
20 – lavora al capitolo XVIII
27 – Bertelli, il vicedirettore della Berlitz, arriva a Pola e riesce a trovare il modo di trasferire Joyce a Trieste
28 – scrive a Stanislaus di spedirgli le sue lettere a Trieste, in via S. Nicolò 32, sede della Berlitz School; inoltre lo informa che sarebbe partito da Pola la domenica seguente (4 marzo)

Marzo

1° settimana – Joyce prende domicilio a Trieste, in un appartamento di Piazza Ponterosso 3, al III piano
15 – ha terminato il capitolo XVIII del Portrait

Aprile

4 – descrive il cerimoniale liturgico greco cui ha assistito la domenica precedente nella Chiesa Greco-Ortodossa di San Nicolò; lavora sui Capitoli XX e XXI del Portrait; scrive a Stanislaus di indirizzargli le lettere successive alla Berlitz perché avrebbe lasciato l’appartamento la domenica successiva (8 aprile) (la stesura della lettera, a ogni modo, sembra aver occupato diversi giorni); si lamenta di problemi di salute

- Berlitz School – reclameMaggio

1 – prende in affitto un appartamento in via S. Nicolò 30, II piano, vicino alla Berlitz School

2 – chiede a Grant Richards di restituirgli il manoscritto di Chamber Music
2-3 – lavora al capitolo XXII del Portrait; si lamenta perché non riesce a trovare un posto dove stare a causa dello stato di gravidanza di Nora (cfr. la nota del 12 luglio, qui di seguito); scrive un compendio di letteratura inglese per un libro della Berlitz destinato agli studenti giapponesi; in una lettera difende la sua scelta di non essersi sposato con Nora e afferma di non voler imporre ai suoi figli il grande fardello della fede che i suoi genitori gli hanno imposto; secondo Ellmann termina A painful Case (Dubliners)
27 – scrive a Stanislaus che venderà 50 copie di The Holy Office, che è stato ristampato a Trieste; intende riprendere le lezioni di canto

Giugno

7 – conferma a Stanislaus di aver spedito delle copie di The Holy Office; lavora sul capitolo XXIV del Portrait.
11 – studia il danese e prende lezioni di canto dal maestro Sinico (prob. Francesco)

Luglio

12 – manda a Stanislaus The Boarding House e scrive Counterparts: pensa che dopo aver concluso Dubliners si dedicherà a un romanzo che vuole intitolare Provincials; dice che John Lane ha rifiutato Chamber Music; riferisce che sono stati Joyce col figlio Giorgiosfrattati 3 volte a causa delle condizioni di Nora; si lamenta per la maleducazione dei triestini, per la malinconia e per i problemi di salute di Nora; suggerisce a Stanislaus di prendere un cottage appena fuori Dublino oppure di raggiungerlo a Trieste
15 – manifesta l’intenzione di spedire Counterparts a Stanislaus; propone Chamber Music ad Heineman
19 – Heineman rifiuta Chamber Music
27 – Giorgio Joyce viene alla luce alle 9 di sera grazie all’aiuto del dottor Gilberto Senigaglia

Agosto

17 – manda all’editore Grant Richards la seconda stesura di Chamber Music
18 – spedisce a Stanislaus A Painful Case

Settembre

1 – manda a Stanislaus Ivy Day in the Committee Room, che a sua volta entrerà a far parte di Dubliners; gli scrive che il figlio non è ancora stato battezzato
18 – il figlio è ancora senza nome; «la paternità è una finzione legale», afferma; spedisce a Stanislaus An Encounter

21 – Grant Richards propone a Joyce di pubblicare Chamber Music a pagamento
23 – propone Dubliners all’editore Heineman
c. 24 – promette di spedire a Stanislaus A Mother (Dubliners)
30 – scrive a Stanislaus che alla Berlitz c’è una cattedra vacante e che per lui ci sarebbe la possibilità di affittare una stanza presso la sua stessa padrona di casa; spedisce A Mother

Ottobre

- Dubliners

3 – Arthur Symons suggerisce a Joyce di spedire Dubliners all’editore Constable
c. 12 – spedisce a Stanislaus le istruzioni per il viaggio a Trieste
15 – soffre di problemi gastrici; manda Chamber Music a Constable e offre Dubliners a Grant Richards
16 – ulteriori informazioni a Stanislaus; pubblica separatamente Araby; manda The Holy Office a Symons; in una lettera cita il nome del Conte Sordina; d’accordo con Nora il figlio viene chiamato ‘Georgie’; («thanks be to Jaysus no gospeller has put his dirty face within the bawl of an ass of him yet»)
18 – Grant Richards accetta di leggere Dubliners
c. 18 – inizia a scrivere Grace, l’ultimo racconto della raccolta; invia Chamber Music a Constable
27 – suggerisce a Stanislaus di provare a guadagnare soldi extra alla Berlitz Teatro VerdiSchool di Berlino
c. 29 – riceve una lettera da Cosgrave con alcune strofe di Gogarty provenienti da Sinbad e dalla Song of the Cheerful Jaysus; accenna all’arrivo di Stanislaus a Trieste, sano e salvo

Dicembre

3 – manda Dubliners a Grant Richards
4 – racconta alla zia Josephine che ci sono dei problemi nella sua relazione con Nora (presumibilmente legati alla sua relazione con Annie Schleimer)
5 – Mahler dirige la sua 5° sinfonia al Teatro Verdi