Almidano Artifoni

Almidano Artifoni

Nato a Bergamo il 5 marzo del 1873. Diplomato alla Scuola superiore di Commercio di Genova, ricoprì per 5 anni un incarico di insegnamento alla Berlitz School di Amburgo in Germania, giungendo a diventarne direttore, prima di trasferirsi a Trieste nel 1900 per aprire anche qui una sede della Berlitz in cui, oltre a quello di direttore, subito dopo l’apertura, nel 1901, ricoprì anche il ruolo di insegnante supplente di spagnolo.

Nonostante continuasse a presentarsi come direttore della Berlitz School fino al 1911 sembra che Artifoni avesse lasciato la direzione della Berlitz School nelle mani di altri due insegnanti – Joseph Guye e Paolo Sholz – fin dal 1907.
Insegnò ragioneria alla scuola serale della Società degli Impiegati Civili in via Giotto e probabilmente aiutò Joyce a ottenere il ruolo di insegnante d’inglese nella stessa scuola tra il 1910-13.
Dopo la Prima Guerra Mondiale, rimase a Trieste lavorando come esperto contabile per il Tribunale di Trieste e a Trieste morì il 25 agosto 1950.
Come è noto l’altisonante nome di Almidano Artifoni piacque molto a Joyce che, in Ulysses ne fa dono al maestro di canto di Stephen.